Doppia trasferta a Ravenna per la scherma italiana, il Pala De Andrè dal 23 al 25 Novembre ha ospitato la 1ª prova Nazionale Under 20, mentre questo weekend è andata in scena la 1ª prova Nazionale Under 14 – Gran Prix Kinder+Sport. Nel giro di dieci giorni la città Romagnola è stata invasa da un esercito di quasi tremila atleti accompagnati da familiari, maestri, tecnici ed arbitri.

A difendere i colori della Scherma Valdelsa nella spada femminile Under 20 è salita in pedana la nostra Corinna Di Petrillo. Nonostante da Settembre gli studi universitari l’abbiano portata a Milano e ad allenarsi di scherma presso la prestigiosa società del Piccolo Teatro, ha scelto di rimanere tesserata per Colle e continuare a gareggiare con i colori del suo club natale, dove ha mosso i primi passi scherma ed in cui è cresciuta schermisticamente in questi ultimi due anni. Una scelta che evince un fortissimo sentimento di attaccamento e che ci rende particolarmente orgogliosi di lei.

A Ravenna, seguita a bordo pedana dal suo maestro Luca Murana, ha ottenuto un discreto 143º posto su quasi 250 atlete, un risultato che se pur buono le sta un po’ stretto. Come primo banco di prova è servito a farle prendere consapevolezza delle proprie capacità e darle i giusti stimoli in vista delle prossime e più importanti prove.
179º del ranking nazionale ai nastri di partenza, chiude la fase a gironi con 3 vittorie e 3 sconfitte: parte male con due sconfitte in assalti alla sua porta in cui paga la troppa emozione dell’esordio stagionale di categoria, poi un’altra con la forte catanese Gallina, al quarto assalto è un derby provinciale a ridarle la grinta giusta e la scossa per tornare ad esprimersi come sa, da lì incasella tre vittorie mettendo in mostra finalmente una scherma tanto risoluta quanto efficace. Alla fase ad eliminazione diretta incontra la ternana Fabrizi: l’assalto inizialmente è equilibratissimo e si gioca a controsorpassi continui senza che nessuna delle due riesca a prendere margine sull’avversaria, fino al 6-6, da lì la Fabrizi trova il modo di mettere in difficoltà Corinna con un’azione di attacco in flechè davvero ben eseguita, mette la freccia di sorpasso perchè Corinna non riesce a contrapporre la giusta contraria se non nel finale quando l’avversaria ha già in cassaforte l’incontro.
Risultato non male, peccato per il rammarico di aver un po’ compromesso il girone soffrendo troppo l’emozione nei primi assalti e andando così ad incontrare un’avversaria di pari livello già nella diretta per le 128. Alla prossima non vuole regalare niente!

Questo weekend sono invece salite in pedana le Under 14 Chiara Rossi, Giulia Coppolecchia e Sara Pianigiani.

Chiara (classe 2008) esordisce nelle specialità della spada con 4 vittorie e 2 sconfitte classificandosi 44º al termine dei gironi, supera brillantemente la diretta per le 64 imponendosi 10-8 sulla forlinese Saragoni. Viene fermata al termine di un altro bellissimo e combattutissimo assalto di misura dall’udinese Trangoni, chiude la sua prima nazionale di spada al 50º posto su 100 atlete. Non male davvero per una fiorettista prestata alla spada. Il suo accompagnatore Andrea Betti è rimasto colpito dalla prestazione, sarebbe potuta entrare nelle 32 ed è fiducioso che alla seconda prova potrà togliersi delle belle soddisfazioni anche in quest’arma.

Giulia (classe 2006) ha fatto il suo esordio in gara dopo appena un mese di scherma! I suoi maestri hanno voluto lanciarla subito a farsi le ossa in una competizione nazionale, per capire come funzionano e per trovare le giuste motivazioni per recuperare il prima possibile il gap con le coetanee top di categoria che praticano questo sport da anni ed anni. Giulia è una lavoratrice determinata, si è subito appassionata alla scherma e si diverte ad allenarsi per migliorare e potersi così divertire ancor di più. Questa trasferta per lei è stata un’esperienza importante: nel girone sfiora una vittoria che le sfugge di misura sul 4-4 e dà del filo da torcere a tutte le altre avversarie. In diretta, sotto 1-7 alla fine del primo tempo contro la romana Licciardi, trova la grinta e la pazienza per non darsi per vinta e stoccata dopo stoccata tenta un recupero apparentemente impossibile contro un’avversaria nettamente più forte di lei, chiudendo la seconda frazione con l’apparecchio che segna 7-9. Alla fine ha la meglio la più esperta avversaria, ma grande prova di coraggio e di carattere per Giulia.

Sara (classe 2005) in linea con l’uscita di Livorno fa il compitino, non riuscendo ad accendersi ed esprimere il suo potenziale. 3 vittorie e 3 sconfitte al girone, alla diretta incontra la brava genovese Delli Compagni e al termine dell’assalto ad avere la meglio è l’atleta della Cesare Pompilio. Un incontro inizialmente equilibrato in cui la nostra portacolori si porta anche in vantaggio sul +2, ma non riesce a sfruttare questo vantaggio iniziale: troppa fretta di concludere la costruzione della stoccata e poco mordente. Alla fine è 77º su 140. La nostra Sara ha un grande potenziale, aspettiamo solo che ne prenda coscienza! Non le manca nulla a livello tecnico per competere con le più forti d’italia, solo che per adesso non ci crede. Noi al di là dei risultati e delle classifiche, che a quest’età lasciano il tempo che trovano, continuiamo e continueremo sempre a credere fortemente in lei e saremo pronti ad esultare insieme e per lei appena mostrerà a tutti (e soprattutto a se stessa) cosa è in grado di fare. #lavorare #crederci #forzaschermavaldelsa

Peccato per l’altra nostra allieva classe 2005 Aurora Guidi, che all’Interregionale a Livorno aveva mostrato ottime cose ed importanti progressi, si è ammalata venerdì sera e non è potuta venire a Ravenna. Non ti preoccupare Aurora, andiamo alla prossima e ci rifacciamo.

E già da stasera di nuovo tutti in sala, per allenarsi, per costruire il nostro futuro!
Una bellissima citazione recita “le coppe si vincono in allenamento, si va in gara solo per ritirarle!
Forza #SchermaValdelsa <3


CLUB SCHERMA
COLLE VAL D'ELSA

Associazione Sportiva Dilettantistica
P.IVA  01470920529
C.F.  91023240525

Privacy Policy
© 2019 • Realizzato da