Per la prima volta Colle Val d’Elsa ha ospitato l’Open Toscano. Il 2-3 febbraio, presso il palazzeto comunale della Pietro Larghi in via dei Mille, si è svolta la 2ª prova di Qualificazione Regionale Assoluti. In gara circa 150 atleti provenienti da tutta la Toscana.

A difendere i colori del Club Scherma Colle Val d’Elsa a.s.d. sono saliti in pedana ben cinque atleti nella prova maschile e tre atlete in quella femminile. Peccato per i forfait dell’ultimo momento di Alessia Mancini ed Elena Biangiotti, due delle protagoniste dell’argento in Serie C2 il mese scorso ad Assisi.

Nella prova maschile Luca Murana stacca il pass per l’Open Nazionale con un ottimo 9º posto: numero uno dopo la fase a gironi, salta la prima diretta di diritto, vince agilmete per i sedicesimi, ma si ferma sul 13-15 per l’accesso agli 8; peccato per l’infortunio alla caviglia incorso durante l’assalto, sull’11-11, che ha poi condizionato l’esito dell’incontro. Cinico nell’assalto supplementare di spareggio valevole per l’accesso alla fase Nazionale, portato a casa di esperienza 15-8 nonostante l’infortunio.

Molto bene anche Andrea Betti che chiude al 34º posto (dopo la fase a gironi era addirittura 17º). Crescita maestosa dello spadista classe ’98 che ha iniziato a praticare la scherma solo tre anni fa e che già dallo scorso anno sta ottenendo risultati importanti nel panorama regionale tra gli Open.

Buon risultato della matricola di categoria Amedeo Gaggelli, 57º. Il salto dall’Under14 agli Assoluti non è mai semplice, finalmente un risultato che porta morale e fiducia, per lavorare con maggiore determinazione e consapevolezza, consapevolezza di avere tutte le carte in regola per stare a pieno diritto nella categoria assoluta.

In campo femminile spicca la prestazione di Corinna Di Petrillo che chiude 34ª. Dispiace per un girone con 2 vittorie e 2 sconfitte arrivate entrambe di misura 4-5, sarebbe potuta essere tutta un’altra gara. A volte sono davvero una manciata di centimetri, quei “dieci centimetri davanti alla faccia” come tuonava coach Tony D’Amato nel famoso monologo in Any Given Sunday, a decretare la vittoria o la sconfitta. Saprà rifarsi alla Coppa Italia Regionale a Carrara, dove lo scorso anno si rese protagonistica di una prestazione maiuscola e guadagnò il pass per la fase nazionale.

Bene anche tutti gli altri spadisti in gara: Walter Verponziani (72ª), Samuele Gangi (75ª), Marco Zanella (77ª), Davide Bartalini (78ª) ed in campo femminile Irene Vallario (40ª) e Viola Pucci (52ª). Colle sta formando una squadra Open davvero numerosa, unita e di valore. Buoni feedback da tutti, si torna in sala scherma consapevoli che questo giovane gruppo può togliersi delle belle soddisfazioni.

––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––––

Dentro al cofano di una gara

C’era una volta un manipolo di giganti buoni che un sabato mattina, appena usciti o prima di andare ad affrontare una stancante giornata lavorativa, si rimboccarono le maniche e si misero in viaggio destinazione Pistoia, sede del Comitato Regionale Toscano della Federaziona Italiana Scherma, per caricare 9 pedane e tutto l’allestimento necessario… per rendere possibile l’organizzazione dell’Open Toscano a Colle!!

I nostri eroi caricarono il pesantissimo materiale sui camion, rientrarono a Colle e subito iniziarono ad allestire le due palestre in via dei Mille. Conclusero l’opera alle 20:00, loro un po’ più spettinati del solito, ma il luogo di gara era pronto e splendente: Colle Val d’Elsa era pronta ad ospitare l’importante manifestazione che l’indomani avrebbe chiamato a raccolta 150 spadisti provenienti da tutta la regione, arbitri, tecnici, accompagnatori e pubblico. Il tempo di scambiare due chiacchere e qualche risata, poi via tutti a casa per cenare con le proprie famiglie e andare a letto… in attesa dell’inno di Mameli il giorno dopo a propiziare una bella giornata di scherma, divertimento e spettacolo!

E la domenica sera, dopo aver assistito alle gare insieme ai propri figli, si rimisero i guanti. Non quelli da scherma, per ora… 😉 E stanchi, ma determinati, col sorriso di chi si mette a disposizione per realizzare un sogno comune: smontarono il tutto, caricarono i camion, scaricarono il materiale a Pistoia, riportarono i camion ai rispettivi proprietari e alle 1:00 finalmente andarono a letto per riposare qualche ora prima di riattaccare al lavoro il lunedì mattina.

Ringraziamo quindi tutti i nostri eroi silenziosi: chi ha dato una mano con l’allestimento e chi, in un perfetto gioco di squadra, ha preparato e presenziato tutto il giorno al punto ristoro allestito per l’occasione (con sveglia alle 5:30 per preparare tutto affinchè gli atleti potessero trovare pronto almeno per le 7:15); li ringraziamo per l’opportunità che hanno dato ai nostri atleti over14 di poter vivere l’emozione di tirare in casa e a tutti i nostri piccoli allievi under14 di veder tirare schermidori più grandi ed esperti, tra i più forti della Toscana… qui, a casa loro, a Colle!

Articoli correlati


Ecco dove siamo, vieni a trovarci!
Scrivici:

Il tuo nome

La tua email

Oggetto

Il tuo messaggio

             Altre info:  Dove siamo

Telefono:      3347621606
info@schermavaldelsa.it