Ieri, sabato 10 Marzo 2018, Caorle ha ospitato il 2^ Open Nazionale di spada maschile. Oltre 250 atleti in gara, appartententi alla lista elite nazionale e qualificati attraverso gli Open Regionali andati in scena a fine dicembre. A difendere i colori del Club Scherma Colle Val d’Elsa è salito in pedana il nostro maestro e atleta Luca Murana, fortunatamente recuperato in tempo da uno sfortunoso infortunio alla caviglia rimediato all’ultimo Master a Roma.
Nonostante riprendesse in mano la spada dopo oltre tre settimane di digiuno schermistico, Luca inizia la gara nel migliore dei modi riuscendo ad esprimere fin dal primo assalto del girone un’ottima scherma ed andando a sopperire, con l’entusiasmo e l’immensa voglia di tirare e divertirsi in pedana, l’evidente mancanza di allenamento: forse non una scherma di fino, ma grintosa ed efficace. Riesce a conquistare 5 vittorie con una differenza stoccate di +9 che lo classificano al 29º posto della classifica provvisoria al termine dei gironi all’italiana. Supera brillantemente le qualifiche ed in virtù dell’ottima posizione ottenuta salta di diritto la prima eliminatoria per i 128. Per accedere ai 64 incontra il friuliano Zuliani: Luca inizialmente in vantaggio 2-0 subisce il recupero dell’avversario e inizia un avvincente e reciproco inseguimento dove nessuno dei due riesce ad imporsi e prendere un distacco maggiore di una stoccata, fino al 9-9 dove fatalmente Luca rompe la lama della propria spada. Episodio che condiziona fortemente l’esito dell’incontro infatti Luca sbaglia andando a sostituire l’arma anatomica appena rotta con una spada francese (scelta tattica discutibile vista la sua non ottimale condizione fisica che, infatti, non gli consentirà di sfruttare a proprio vantaggio i pregi di questo tipo di impugnatura): una botta a segno, ma annullata dall’arbitro per una sospetta uscita di pedana, poi tre stoccate incassate a fila che portano l’assalto sul 9-12. Luca capisce l’errore e prova a porre rimedio cambiando l’arma, ma dopo una bella stoccata sotto al polso i suoi tentativi di arresto al bersaglio avanzato ottengono due sfortunati colpi doppi che portano il punteggio sul 12-14. Tenta la carta del tutto per tutto partendo in corsa “sull’a voi” dell’arbitro e riuscendo a realizzare un ottimo controtempo in salto sul contrattacco di botta dritta dell’avversario. Dopo una fase di traccheggio ritenta la stessa azione, ma questa volta Zuliani è molto bravo nel fingere la medesima reazione di botta dritta e repentinamente a portare a segno un secondo colpo.
Luca si classifica all’80º posto, terzo migliore toscano dopo i due pisani Cimini (66º) e Martini (68º), rispettivamente in forze al Centro Sportivo Esercito e al C.S. Pisa Antonio Di Ciolo, anch’essi sconfitti al secondo turno di eliminazione diretta per accedere al tabellone dei 64.

Nonostante il rammarico per una gara che per come era iniziata avrebbe potuto regalare ben più grandi soddisfazioni, è da considerare un buon risultato quello portato a casa dal nostro portacolori e non vediamo l’ora di vederlo all’opera appena sarà completamente recuperato fisicamente e potrà dare il massimo per onorare i colori della Scherma Valdelsa!

Il sogno è quello di tornare per la terza volta a tirare sulle pedane della finale Assoluti tra i migliori 40 spadisti in Italia, e si sa, nella spada tutto è possibile se al momento giusto si presenteranno le giuste combinazioni di situazioni, se arriverà pronto e se sarà quindi bravo nello sfruttarle: qualità tecnica, allenamento, volontà e fortuna, dovranno esserci tutte. L’importante in fondo è aver voglia di divertirsi nel provarci senza sentirsi obbligati a raggiungere il risultato, è quello che cerchiamo di insegnare ai nostri piccoli allievi: imparare a divertirsi nell’inseguire il sogno di un traguardo, a trovare il piacere di allenarsi per arrivare pronti nelle migliori condizioni possibili ed a competere per il semplice gusto di gareggiare e mettere, di volta in volta, alla prova se stessi. L’importante non è vincere sempre, ma il provare a vincere sempre! Divertirsi nel farlo e trovare soddisfazione, al di là del risultato conseguito, per l’aver dato il massimo (sia in allenamento che in gara; potremmo generalizzare dicendo “in tutte le cose che facciamo”!). Questo è lo sport che ci piace!


CLUB SCHERMA
COLLE VAL D'ELSA

Associazione Sportiva Dilettantistica
P.IVA  01470920529
C.F.  91023240525

Privacy Policy
© 2019 • Realizzato da